Convenzioni concluse dagli Stati Membri e Diritto processuale civile internazionale dellUnione Europea: interpretazione conforme o rispetto degli obblighi internazionali?

  • Giulia Rossolillo
Palabras clave: Convenzione di Bruxelles del 1968, Regolamento Bruxelles I (44/2001), convenzioni tra Stati membri e Stati terzi, interpretazione conforme

Resumen

Gli articoli 57 della Convenzione di Bruxelles del 1968 concernente la competenza giurisdizionale e lesecuzione delle decisioni in materia civile e commerciale e 71 del regolamento 44/2001 lasciano impregiudicate le convenzioni che gli Stati membri abbiano concluso con Stati terzi e che disciplinino la competenza giurisdizionale, il riconoscimento e lesecuzione delle decisioni in materie particolari. Nonostante tali clausole siano volte a salvaguardare gli impegni assunti dagli Stati membri sul piano internazionale, la Corte di giustizia ha manifestato la tendenza ad ammettere l'applicazione delle disposizioni contenute in dette convenzioni solo nella misura in cui esse siano conformi ai principi che regolano allinterno dell'Unione europea la cooperazione giudiziaria in materia civile. 

Descargas

La descarga de datos todavía no está disponible.
Consultas del resumen: 1687
PDF : 1716
Publicado
2010-10-08
Cómo citar
Rossolillo, G. (2010). Convenzioni concluse dagli Stati Membri e Diritto processuale civile internazionale dellUnione Europea: interpretazione conforme o rispetto degli obblighi internazionali?. CUADERNOS DE DERECHO TRANSNACIONAL, 2(2), 305-314. Recuperado a partir de https://e-revistas.uc3m.es/index.php/CDT/article/view/131
Sección
Varia