La politica cinese sulle esportazioni dinanzi al sistema di risoluzione delle controversie dell’OMC: il report del Panel nel caso China – Raw Materials

Elisa Baroncini

Resumen


Riassunto: Da qualche tempo, la politica commerciale cinese sulle esportazioni è oggetto della massima attenzione nel sistema dell’OMC. Negli ultimi anni, infatti, Pechino ha iniziato ad introdurre dazi e restrizioni quantitative all’esportazione per una nutrita serie di materiali, in particolare anche per le cosiddette “terre rare” (rare earth elements), un gruppo di elementi chimici indispensabili alla produzione industriale di alta tecnologia. Ciò ha destato forti preoccupazioni per quei Membri OMC i cui operatori fanno affidamento proprio sulle risorse originarie di Pechino per approvvigionarsi delle materie prime indispensabili al loro ciclo produttivo. Il presente lavoro si prefigge di illustrare e commentare le questioni di maggiore interesse affrontate nel report del Panel sulla controversia China – Raw Materials del 5 luglio 2011, che ha visto USA, UE e Messico attaccare i dazi e le quote all’esportazione posti dalla Repubblica popolare cinese su alcune materie prime di grande importanza per l’industria di trasformazione europea ed americana. Il report affronta questioni giuridicamente complesse e politicamente estremamente delicate, come l’applicabilità dell’art. XX GATT 1994 al Protocollo di adesione della Cina, la portata degli obblighi WTO-Plus gravanti su Pechino, incluso l’impegno sulla trasparenza, il rapporto tra liberalizzazione degli scambi e tutela dell’ambiente e della salute, nonché la relazione tra gli obblighi multilaterali e il principio della sovranità sulle risorse naturali.

Parole chiave: OMC, Protocollo di adesione della Repubblica popolare cinese, art. X GATT 1994, art. XI GATT 1994, art. XX GATT 1994, dazi all’esportazione, quote all’esportazione, risorse naturali, principio della sovranità sulle risorse naturali, tutela ambientale, tutela della salute, trasparenza.

Abstract: Chinese export policy is under great attention within the WTO system. In fact, Beijing has introduced duties and quotas for many raw materials, in particular also for the so called rare earth elements, a group of chemical elements which are indispensabile for the industrial production of high technology. This situation created a great concern for those WTO Members whose economic operators heavily rely on Chinese natural resources for their supplies. Our work aims at illustrating and commenting the main issues approached in the Panel Report issued on 5 July 2011 in the China – Raw Materials case. In this dispute, the United States, the European Union and Mexico attacked export duties and quotas charged by China on metals and minerals of great importance for the European and American industries. The Report deals with very complex and extremely sensitive legal and political issues, such as the applicability of Article XX of the GATT 1994 to China’s Accession Protocol, and the scope of the WTO-Plus obligations accepted by Beijing, including the commitment taken on transparency. Other major issues covered by the Panel are the relation between free trade and environmental and health protection, as well as the relation between the WTO system and the principle of sovereignty on natural resources.

Key Words: WTO, Protocol on the Accession of the People’s Republic of China, Article X GATT 1994, Article XI GATT 1994, Article XX GATT 1994, export duties, export quotas, natural resources, principle of sovereignty over natural resources, environmental protection, health protection, transparency.

Texto completo:

PDF


Cuadernos de Derecho Transnacional- CDT EISSN: 1989-4570
editada por por el Área de Derecho Internacional Privado de la Universidad Carlos III de Madrid.
http://www.uc3m.es/cdt