Gender

presupposti filosofici e implicazioni giuridiche

  • Laura Palazzani

Resumen

L'articolo ripercorre i significati del termine 'genere' ed esamina le teorie gender mettendo in luce le premesse filosofiche e concettuali e le implicazioni nel diritto. In particolare si mette in luce come l'accettazione delle teorie gender comporti un ‘pendio scivoloso’: accettare queste premesse, significa ritenere che ogni individuo possa scegliere la sua ‘identità di genere’ a prescindere dalla sessualità del proprio corpo; significa anche ritenere che ogni ‘orientamento sessuale’ vale quanto qualsiasi altro (equiparando la etero-sessualità e la omo-sessualità, oltre alla bi-sessualità). Lo ‘scivolamento’ inevitabile nella direzione della ‘neutralità’ sessuale. Le teorie gender annullano il dualismo sessuale e aprono al “pansessualismo” o “polimorfismo” sessuale. E’ la lotta per l’abolizione dei confini tra naturale e contro-naturale; è l’apertura alla liberalizzazione nei confronti di qualsiasi scelta sessuale, in modo relativisticamente equivalente ed indifferente. Una deriva che l'autrice critica, sulla base di considerazioni e argomentazioni razionali.

Descargas

La descarga de datos todavía no está disponible.
Consultas del resumen: 1294
PDF : 5821
Publicado
2012-04-20
Cómo citar
Palazzani, L. (2012). Gender: presupposti filosofici e implicazioni giuridiche. CUADERNOS KÓRE, 1(4), 30-58. Recuperado a partir de https://e-revistas.uc3m.es/index.php/CK/article/view/1494