La giustizia distributiva tra Platone e Aristotele = Distributive Justice in Plato and Aristotle

Manuel Knoll

Resumen


Riassunto: Secondo l’opinione prevalente tra gli studiosi di lingua tedesca, bisogna considerare Aristotele come colui che ha “scoperto” la giustizia particolare. Questo articolo dimostra che quest’opinione è errata, innanzitutto perché Platone aveva già precedentemente sviluppato, nella Repubblica e nelle Leggi, la dottrina della giustizia distributiva e il suo principio di uguaglianza geometrica o proporzionale. In un primo momento, l’articolo interpreta la dottrina della giustizia distributiva esposta da Aristotele nell’Etica Nicomachea e nella Politica. In un secondo momento, si mostra che i principali elementi di questa dottrina erano già stati sviluppati da Platone nelle Leggi. Infine, l’articolo offre un’interpretazione innovativa del concetto di giustizia presentato da Platone nella Repubblica.

Parole chiave: Platone, Aristotele, giustizia distributiva, Repubblica, Leggi.

Abstract: According to the prevailing opinion in German-speaking research, Aristotle is to be understood as the “discoverer” of particular justice. This article demonstrates that this view is incorrect, especially as Plato developed the doctrine of distributive justice and its principle of geometrical or proportional equality already previously in the Republic and the Laws. In a first step, this article interprets the doctrine of distributive justice that Aristotle lays out in the Nicomachean Ethics and the Politics. In a second step, it shows that the main elements of this doctrine have already been developed by Plato in the Laws. In a final step the article offers an innovative interpretation of the concept of justice that Plato presents in the Republic.

Keywords: Plato, Aristotle, Distributive justice, Republic, Laws.


Texto completo:

PDF


DOI: https://doi.org/10.20318/fons.2019.4550

ΠΗΓΗ/FONS EISSN 2445-2297, editada por el Instituto de Estudios Clásicos sobre la Sociedad y la Política "Lucio Anneo Séneca"
Universidad Carlos III de Madrid