Natura e costrizione nel paragone della caverna

  • Franco Ferrari Università di Salerno

Resumen

Con il mito della caverna, Platone riprende uno dei motivi centrali del VI libro della Repubblica, ossia i pericoli ai quali si espongono le nature filosofiche se alle loro qualità naturali non viene affiancato un corretto percorso educativo. Con la liberazione dei prigionieri dalla caverna Platone rappresenta la volontà di preservare il “filosofo naturale” dai rischi ai quali lo espone il contatto con le dinamiche sociali e politiche della città malata; soltanto la costrizione educativa permette che il processo di liberazione sia interamente positivo.

Descargas

La descarga de datos todavía no está disponible.
Publicado
2017-12-14
Cómo citar
Ferrari, F. (2017). Natura e costrizione nel paragone della caverna. ΠΗΓΗ/FONS, 2(1), 123-135. https://doi.org/10.20318/fons.2017.3464
Sección
Artículos